Non tutti sentono il bisogno di andare in terapia.

Molti però hanno una curiosità verso la vita, o più nello specifico nei confronti di questioni psicologiche ed esistenziali.

Le lezioni svolte con gli studenti (o ex studenti) universitari, ma anche le chiacchierate intelligenti fatte con persone genuinamente interessate, mi hanno insegnato che la prevenzione e le buone prassi terapeutiche passano per una diretta e corretta informazione.

Mi piace pensare all’opportunità di definire alcuni momenti di confronto, via Skype o dal vivo, destinati a chi volesse avvicinarsi al mondo della terapia anche solo “da lontano”.

Mi piace pensare di averlo fatto. Ho sintetizzato l’idea in un’immagine:

INFO PSY

Diceva un mio paziente: “Dottore, la vita si sta prendendo gioco di me, ma non è affatto divertente!”. Con uno slancio simile vorrei dire: si può anche iniziare con un sorriso, a parlare di cose serie.